×
DOMANDE&RISPOSTE PROFESSIONISTI FAI UNA DOMANDA CHI SIAMO

ANSIA E PROVA D’ESAME: COME AFFRONTARLI?

Ansia-Fobie-Paure (02/07/2020)

Come supero l'ansia per l'esame di stato?

terapeuta Roberta Di Guida

Dott. Roberta Di Guida

Risposta del 02/07/2020

Roma

Salve,
Penso che spesso ci ritroviamo a vivere momenti di prova, come gli esami, accompagnati da una sensazione di agitazione, inquietudine, preoccupazione, che spesso chiamiamo ansia. Ansia legata ad una prestazione, alla possibilità di essere in prima linea, di esporsi, con il rischio di fallire.     
Forse per addentrarci meglio avrei bisogno di qualche informazione in più sul contesto della tua vita e dei momenti in cui quest’ansia prende forma, con quali modalità? Con quale cadenza?
Provo comunque a darti qualche spunto sul contenuto della tua domanda. Mi sembra si possa trattare di ansia da prestazione.

 

ESAME E ANSIA DA PRESTAZIONE: CHE FARE?

Momenti come quello di un esame ed in particolare l'esame di stato, ci possono mettere a confronto con le parti fragili di noi stessi, che hanno a che fare con quello che siamo stati, e con come immaginiamo di dover e voler essere. L’esame di stato è proprio uno dei quei passaggi impegnativi, perché può determinare una situazione di blocco concreto nella vita (lavorativa e quindi anche personale) dell’individuo.
Proviamo innanzitutto a focalizzare alcuni aspetti, che potrebbero influenzare il buon esito del tuo esame, e che potrebbe essere utile sostenere in questo momento delicato:

  • Sostenere l’autostima, cioè sentirsi all'altezza di quanto si dovrà affrontare o si immagina bisognerà affrontare, quindi sostenere le proprie capacità e competenze;
  • Gestire il timore di fallire, cioè le proprie aspettative o le aspettative che immaginiamo abbiano gli altri su noi stessi.
  • Riflettere sulle insicurezze, che possono derivare dalle nostre esperienze emotive ed affettive vissute, con le persone della nostra famiglia, i nostri amici, le persone che abbiamo perso, le figure significative che abbiamo incontrato, come ad esempio insegnanti, allenatori, conosciuti in ambito scolastico o extrascolastico.

L'ansia che sentiamo in una situazione di prova, può essere l’occasione per interrogarci su come saremo nella nostra vita futura, negli studi, nel lavoro, nella vita privata. Questa esperienza ci può aiutare ad essere più consapevoli alla prossima occasione, in modo da vivere nel modo più equilibrato possibile la preoccupazione e la difficoltà quando dovremo affrontare qualcosa di importante nella vita.


ANSIA, PRESTAZIONE ED AIUTO PSICOLOGICO

L'ansia è una condizione che si presenta quando sentiamo di essere in pericolo, quando c'è qualcosa che ci spaventa a tal punto da sentire di non poterla proprio affrontare, di non averne mezzi o strumenti. Quanto più la prestazione è per noi importante tanto più ci sentiamo agitati e sembra impossibile poter intervenire. Forse proprio in questi momenti può essere importante non essere solo, sentire di avere un riferimento che aiuti a fermarsi e, riprendendo il respiro, possa farti sentire accompagnato nel capire cosa ti sta succedendo.    Un riferimento che possa strutturare con te uno spazio di ascolto psicologico che ti aiuti, con la presenza di una persona competente (psicologo-psicoterapeuta), a dare un senso a quanto stai vivendo.


ANSIA E PRESTAZIONE: PER CONCLUDERE

Come ti dicevo all'inizio di questa risposta, ci sarebbe bisogno di un quadro più chiaro di quanto stai vivendo e di quanto senti di aver vissuto, così da provare a poterci avvicinare di più a quelle che sono le tue difficoltà.
Intanto spero che tu possa aver trovato un piccolo supporto in quanto scritto e in bocca al lupo per il tuo esame.
Colgo l’occasione per dirti che se desiderassi qualche approfondimento ulteriore, siamo ovviamente disponibili con uno (o più se necessario) colloquio anche in videochiamata.
Un caro saluto.