×
DOMANDE&RISPOSTE PROFESSIONISTI FAI UNA DOMANDA CHI SIAMO

ANSIA, RABBIA, PENSIERI AGGROVIGLIATI E COVID-19

Ansia-Fobie-Paure (18/05/2020)

Buonasera, soffro di ansia. Tutte le emozioni, la rabbia e i pensieri sono aggroviagliati sul plesso solare. Come posso controllare il mio stato emotivo? Ho scoperto da poco forse di aver contratto il Covid. Sono in attesa di fare TAC e tampone.
Attendo riscontro,
Grazie

terapeuta Claudia Macaluso

Dott. Claudia Macaluso

Risposta del 18/05/2020

Milano

STATI EMOTIVI FUORI CONTROLLO: DI COSA SI TRATTA

Buongiorno,
ci parli di emozioni aggrovigliate tra le quali emergono in particolare vissuti di ansia e rabbia, e del loro peso che senti soprattutto sul plesso solare. Ci parli del desiderio di controllare maggiormente l’emotività e questo mi porta a pensare che tu possa essere in parte disorientata o preoccupata di questa situazione. A rendere complicato il quadro si aggiunge il sospetto di aver contratto il Coronavirus. Come tenere a bada tutte queste emozioni?
Per le persone che soffrono di ansia, il periodo di emergenza sanitaria Covid-19, il conseguente lockdown e l’attuale riapertura possono essere difficili da gestire. La situazione che ci troviamo ad affrontare è davvero difficile, proprio aggrovigliata, come la sensazione che ti appesantisce il petto. So che può non essere un sollievo, ma come tu ti senti descrive bene la situazione in cui ci troviamo. Inoltre, l’incertezza di aver contratto o meno il Coronavirus e lo stare sospesa in questo interrogativo, può accentuare lo stato d’animo di cui tu parli. Sarebbe utile avere qualche informazione in più rispetto alla tua situazione, per darti un rimando più puntuale. Il modo in cui le persone possono reagire emotivamente ha a che fare spesso con l’età della persona, la situazione familiare, la situazione lavorativa o di studio, le condizioni relazionali in cui viviamo, o abbiamo vissuto quest’ultimo periodo.
Comunque, stando a ciò che ci racconti nella tua domanda, proverò a darti qualche rimando, che spero ti sia utile.

 

STATI EMOTIVI FUORI CONTROLLO: COME AFFRONTARLI

Mi pare che i sentimenti che riconosci in modo chiaro siano ansia e rabbia. L’ansia può avere tante e varie declinazioni, così come la rabbia. Spesso queste due emozioni accoppiate assieme possono essere il segnale di tensioni e paure sottostanti. La rabbia, infatti, può essere un modo di reagire alle difficoltà, essere attivi, contrastare la situazione.
Qualche ipotesi sull’origine delle tue emozioni:

  1. Mi chiedo ad esempio se non possa esserci la paura del Covid-19, nemico insidioso ed imprevedibile. Sarebbe più che comprensibile essere spaventata, siamo di fronte a una malattia nuova e difficile da controllare. È proprio una di quelle situazioni che genera incertezza e ansia, anche nelle persone che non ne soffrono di solito. Credo che avere un riscontro sul tuo stato di salute, potrebbe già aiutarti a sciogliere in parte la tensione che senti. Spero tu possa avere i tuoi esami (tac e tampone) il prima possibile.
  2. Mi pare che il bisogno di controllare il tuo stato emotivo possa derivare dal desiderio di non farsi travolgere. Per cominciare però sarebbe utile cercare di capire un poco di più la natura di questo aggrovigliamento, trovare il filo della matassa da cui partire. La consapevolezza ci può aiutare a gestire meglio ciò che ci preoccupa. Come possiamo fare?
  3. Forse potrebbe essere utile provare a cambiare prospettiva sul come affrontare il groviglio emotivo ed il peso che ne deriva. L’ansia e la paura ad esempio sono segnali importanti, si potrebbero vedere come alleati che ci dicono che dobbiamo prenderci cura di noi. Ci si può convivere ma non se diventano dei nemici che ci possono schiacciare.
  4. Alcune persone con il tempo riescono a capire quale possa essere l’origine delle loro emozioni (perché ci si sente in ansia o impauriti) e questo può essere un buon punto di partenza per affrontare e provare a gestire la situazione di disagio in cui ci si trova. Dietro alle “emozioni forti” si possono celare ad esempio difficoltà relazionali, aspetti legati a una scarsa autostima, paura di non essere all’altezza di aspettative proprie o altrui, paura di fallire, vissuti traumatici. Ti ritrovi in qualcuno di questi aspetti?

In conclusione, tieni in considerazione anche la possibilità di rivolgerti ad uno psicologo. Lo psicologo ti potrebbe essere di aiuto nel darti una visione che tenga conto di nuove prospettive, e utili nello sciogliere il groviglio che senti dentro. Potreste trovare assieme spunti di riflessione per gestire le emozioni più pervasive, come potrebbero essere ansia e rabbia.
Noi psicologi di Risolvere in questo periodo di emergenza sanitaria siamo attivi on line con connessioni audio-video. La consulenza on line è strutturata in modo analogo alla consulenza di persona, ma in una dimensione virtuale, che viene sentita da ciascuno in una maniera molto soggettiva.

Qui ti indico due risposte già pubblicate sul nostro sito, di approfondimento su temi che ti potrebbero essere utili:

Un caro saluto.