×
DOMANDE&RISPOSTE PROFESSIONISTI FAI UNA DOMANDA CHI SIAMO

CRISI DI COPPIA: SEMPRE PIU’ LONTANI, SEMPRE PIU’ DELUSI

Problemi di coppia (26/03/2021)

Buongiorno, ho circa 40 anni. Io e mio marito ci siamo sposati da qualche anno. Da un po’ di tempo a questa parte le cose non vanno.
Siamo entrambi molto impegnati per via del lavoro, e non abbiamo più momenti da passare insieme. Nel tempo libero finiamo per discutere per un sacco di cose inutili, con il risultato che io, delusa, mi chiudo in un profondo silenzio.
Io sento di avere bisogno di altro, ma di cosa? E comunque non voglio lasciarlo…non voglio credere sia la fine del nostro amore

F.

terapeuta Marta Grossi

Dott. Marta Grossi

Risposta del 26/03/2021

Milano

CRISI DI COPPIA: UNA DISTANZA INCOLMABILE TRA ME E TE

Buongiorno, 
Credo che tu e tuo marito vi potreste trovare nel mezzo di una crisi coniugale (crisi di coppia): la routine e gli impegni quotidiani sembrano avere creato una distanza tra di voi, tanto da non trovare più momenti da trascorrere insieme. Finite col discutere di questioni inutili.
Cosa vi sta veramente
allontanando? A volte il continuo discutere è un segnale di qualche altra difficoltà, forse difficile da affrontare.
La
distanza che si è creata tra voi nel tempo, mi sembra non sia da sottovalutare. Infatti, la coppia ed il legame d’amore tra i partner hanno bisogno di cura e attenzione attraverso il mantenimento di un “senso di vicinanza” (ad esempio attraverso il fidarsi, pensarsi, considerarsi, capirsi).
Quando questo senso di vicinanza tende ad
affievolirsi in modo continuativo e prolungato nel tempo, può essere un segnale di malessere da affrontare per preservare il legame.

 

COME AFFRONTARE I MOMENTI DI CRISI NELLA COPPIA

Non sempre essere in crisi significa la fine di un rapporto. Magari è necessario pensare ai nuovi bisogni che emergono e apportare alcuni cambiamenti negli obiettivi, negli equilibri e nelle priorità della coppia.
Così come accade per gli individui, anche la coppia
cambia ed evolve nel tempo, e non è raro quindi che i partner debbano affrontare periodi in cui mancano l’intesa e l’armonia che ha connotato la relazione in momenti precedenti.
A volte vi possono essere dei fattori esterni (come ad esempio il lavoro, o la nascita di un figlio), che possono fungere da eventi scatenanti che rendono visibile la crisi, ma che possono non esserne la causa principale.
È possibile che l’equilibrio della tua relazione sia messo alla prova da un insieme di cambiamenti tuoi personali, del tuo partner e del mondo esterno, che sono per certi versi inevitabili.
Quando arriva la crisi, è importante prendere atto del fatto che qualcosa non sta andando, può essere utile fermarsi e cercare di capire cosa sta accadendo.  
Non mi è chiaro se tu abbia parlato a tuo marito dei tuoi sentimenti di insoddisfazione. Recuperare il dialogo tra voi può essere una risorsa utile ad affrontare un momento di crisi. Da quello che hai scritto ho la sensazione che abbiate timore ad affrontare il conflitto. Forse la paura più grande è quella di allontanarvi? Questo potrebbe essere un punto fragile della vostra relazione.
È possibile che uno dei due o entrambi abbiate la tendenza a
evitare il confronto e il conflitto? Sarebbe utile mettere in luce eventuali meccanismi che portano tra voi incomprensioni e litigi.
Tieni presente che se siete molto in difficoltà nel confrontarvi, se ti pare che siate in una fase di stallo, potete chiedere un supporto a un Terapeuta di coppia. Potrebbe essere molto utile nel sostenervi, nel guardare le cose anche da un altro punto di vista, ampliando la vostra visione delle dinamiche della vostra relazione e aprendo alla possibilità di considerare il vostro futuro in modo nuovo. Questo potrebbe aiutarvi a creare un nuovo equilibrio di coppia che risponda meglio alle vostre esigenze attuali.

 

CHE COSA RENDE UNA RELAZIONE SODDISFACENTE?

Non ci sono regole al riguardo, ogni legame ha le sue specificità.
Vorrei però parlarti di alcuni atteggiamenti e comportamenti che aiutano a mantenere la relazione di coppia sana.

  • Tempo per voi: è importante riuscire a ritagliarsi momenti insieme. Non è necessario fare chissà che, a volte anche piccole attività quotidiane fatte insieme (ad esempio cucinare insieme, o fare una gita in un posto che vi piace nel week end) possono aiutare a ridare le basi per costruire intesa all’interno della coppia. 
  • Autonomia: anche all’interno della coppia, tu esisti come singolo individuo. A volte si tende a sacrificare i propri spazi personali per favorire la vita di relazione; ma un buon legame si fonda anche sulla libertà di ciascuno dei partner di coltivare interessi e passioni proprie, di aprirsi all’esterno. Certo, questo comporterà passare un po’ del vostro tempo separati, ma con la consapevolezza di ritrovarvi presto insieme, così da condividere le esperienze fatte. Trovare un equilibrio tra autonomia e condivisione può essere difficile, ma è importante provarci, riconoscendo importanza ad entrambe le cose. 
  • Ascolto reciproco: tu e il tuo partner siete persone diverse, ed è quindi naturale che abbiate pareri e punti di vista differenti. A volte, gli scontri e i litigi nascono proprio da una difficoltà ad accettare le differenze. Prova ad ascoltare il suo punto di vista, senza pretendere di avere ragione o di sapere già tutto di lui.
  • Gestione dei conflitti: le relazioni intime sono fatte anche di litigi e fraintendimenti. Non averne paura! È anzi importante dedicare il giusto spazio per parlare e confrontarsi sulle cause delle tensioni della coppia, ma anche delle dinamiche che mettete in atto quando litigate. Parlarne vi aiuterà a conoscervi meglio, contribuendo a migliorare la vostra intesa di coppia.
  • Complicità e intimità: è importante sentire di poter condividere con il proprio partner un senso di appartenenza e di fiducia reciproca. L’intimità e la complicità non riguardano soltanto la sfera sessuale, che pur ne è una parte importante, ma anche la possibilità di sperimentarsi in sintonia con il proprio compagno di vita, che permette lo svilupparsi di un senso di sicurezza.
  • Progettualità: il legame di coppia ha bisogno di pensarsi nel futuro. Avere obiettivi comuni, da realizzare nel corso del tempo, fortifica il legame. 
  • Flessibilità: la relazione di coppia si estende nel tempo. Pensieri, fantasie, promesse e progetti possono modificarsi nel corso del tempo, per un cambiamento sia delle situazioni ambientali (ad esempio, la nascita di un figlio, la perdita di un lavoro…), sia di uno e di entrambi i partner (maturazione personale). Essere consapevoli del fatto che le cose cambiano può aiutare nel provare a cercare nuovi equilibri di coppia e ridefinire i vostri obiettivi comuni.

Cara F., momenti di crisi in una relazione importante sono sempre momenti faticosi e dolorosi. Solo guardandoli e affrontandoli, però, è possibile superarli e apprendere da quell’esperienza qualcosa in più su di te, il tuo compagno e il legame stesso.

Un caro saluto.