×
DOMANDE&RISPOSTE PROFESSIONISTI FAI UNA DOMANDA CHI SIAMO

ANSIA E PAURA DELLA MACCHINA: VOLER TENERE TUTTO SOTTO CONTROLLO

Ansia-Fobie-Paure (15/07/2020)

Buongiorno, io ho paura di guidare in autostrada sia se guido io sia se guida mio marito e al pensiero di andare in vacanza quindi dovremo prendere l’autostrada anche se il viaggio dovrebbe essere di 4 ore e andiamo a metà agosto io sono già in ansia e ho già paura. Grazie buona giornata

terapeuta Marta Grossi

Dott. Marta Grossi

Risposta del 15/07/2020

Milano

PAURA DELLA MACCHINA: COSA NE PENSA IL NOSTRO PSICOTERAPEUTA

Gentile R.,
Deve essere molto difficile convivere con questa preoccupazione che attacca la tua vita anche nei momenti che dovrebbero essere più piacevoli e leggeri, come le vacanze.
La tua domanda è specifica, ma non ci fornisci la cornice entro cui metterla (come, quando, cosa, ecc.) Mi sembra però che ciò che ti genera ansia e preoccupazione sia l’esperienza di mancanza di pieno controllo.
La macchina, la velocità, l’autostrada e la presenza degli altri automobilisti evocano proprio una situazione di imprevedibilità in cui, per stare bene, è indispensabile avere sufficiente fiducia in se stessi e negli altri che vivono con noi quella situazione.
Se fossimo in studio, di persona, ti chiederei di parlarmi di più della tua paura e di come ti senti, di cosa succede esattamente in quei momenti.
Provo qui a porti alcune domande che potrebbero aiutarti a focalizzare il problema:

  • Quando è iniziata questa tua forte paura? C’è stato qualcosa che l’ha innescata, un episodio o un momento particolare nella tua vita che ti viene in mente?
  • Se provi questa paura da più tempo, come l’hai gestita fino ad adesso? E come mai ora senti di non farcela più?
  • Secondo te, perché ti fa paura proprio l’autostrada e non altro? Che cosa ti spaventa in modo particolare? Cambia qualcosa se guidi tu?
  • Hai delle preoccupazioni riguardanti la destinazione, lo stare in vacanza (ad esempio, la difficoltà a stare lontana da casa, il dover cambiare casa, lasciare le tue routine ecc.)
  • Ci sono altri momenti della tua vita in cui ti senti in ansia, o hai paura di qualcosa?

Ovviamente sono solo alcuni spunti che andrebbero approfonditi; penso però che possano aiutarti a dare una prima forma alle tue preoccupazioni.

 

ANSIA E PAURA DEI VIAGGI IN MACCHINA: COME GESTIRE LA SITUAZIONE

  • Potresti prova a identificare cosa scatena l’ansia: la velocità? Le lunghe distanze? La presenza di altre macchine? La paura che possa succedere un incidente? La paura di perdere i tuoi cari? Mi chiedo ad esempio se abbiate dei figli.
    Diventare più consapevole della situazione può aiutarti a trovare delle strategie alternative che, seppur non risolutive, possono aiutarti a gestire la situazione contingente: viaggiare.
  • Non tutto e subito: anche se ormai le ferie sono alle porte, sappi che per gestire l’ansia può essere d’aiuto procedere con gradualità. Potresti quindi, nei prossimi giorni, provare a fare dei tratti di strada che ti generano ansia così da non dover affrontare il ‘lungo viaggio per le vacanze’ senza alcuna preparazione.
  • Potresti provare a parlarne con chi viaggia con te. Loro ne sono a conoscenza?
    Condividere le proprie paure aiuta a sentirsi più sicuri a patto di non essere giudicati. Spiegare a chi ti è accanto come ti senti e cosa temi, chiedendo lui/lei di aiutarti ad affrontare il problema, potrebbe rivelarsi una prima forma di supporto.
  • Talvolta condividere con le persone che viaggi delle abitudini da acquisire durante il percorso, possono aiutarti a contenere l’ansia. Ad esempio, fare una strada alternativa, definire un percorso con molte pause, evitare gli orari di punta.

 

ANSIA E PAURA: QUANDO CHIEDERE AIUTO PSICOLOGICO?

L’aiuto psicologico può essere indicato nelle situazioni in cui le proprie preoccupazioni raggiungono un livello di ansia tale da compromettere il normale svolgimento della quotidianità.
Accade a molte persone di convivere anni con fobie e/o ansie che sembrano essere gestibili, ma che in realtà hanno un impatto notevole sulla serenità e libertà individuale.
Tieni anche presente che le paure possono trasformarsi nel corso del tempo magari in fobie. Cioè situazioni in cui la persona mette in atto massicce strategie di evitamento, per gestire un sentimento di angoscia panica, che può sfuggire completamente al controllo. Invece, se ci si da’ la possibilità di agire preventivamente, esplorando le motivazioni irrazionali di ciò che accade, l’ansia può essere contenuta e gestita, in alcuni casi fino a risolversi. È molto importante che la situazioni non si cronicizzi.

Tieni anche presente che questo che stiamo vivendo è un momento particolare, che stimola il sentirsi fuori controllo, senza certezze e senza punti di riferimento. L’emergenza sanitaria legata al Covid19 ha sicuramente un effetto sull’accentuarsi dei sintomi ansiosi.
Uno psicologo – psicoterapeuta può aiutare anche ad affrontare questa situazione complessa, sostenendoti nel tuo ricercare un maggiore equilibrio per te stessa.

Un caro saluto.