Lo amo! È sposato | Risolvere

Domande e risposte

MI SONO INNAMORATA DI UN UOMO SPOSATO

Difficoltà relazionali
05/03/2022

Mi sono innamorata di un uomo sposato e non riesco a staccarmi da lui per ciò che mi da. Non mi sono mai sentita così in vita mia, mai. Ma so che dovrà finire.

terapeuta Chiara Navarra
risponde
Dott. Chiara Navarra
Psicologia dell’adolescente, giovane adulto, adulto e coppie

Innamorarsi di un uomo sposato o comunque già impegnato non è infrequente. Il tuo quesito è piuttosto generale, e sicuramente sarebbe utile avere qualche informazione in più. Ad esempio: Cosa ti da’ questa relazione? Come ti fa sentire? Da quanto tempo vi frequentate? Come è partita la vostra storia? Come sono state le tue storie prima di questa? Che tipo è quest'uomo di cui sei innamorata?
Sarebbero aspetti utili da approfondire per capire in che assetto mentale ed emotivo siete partiti e come si è evoluto il vostro rapporto nel tempo. Comunque proverò a darti qualche spunto che spero ti possa essere utile.

small-person
Puoi fissare un appuntamento di persona con uno dei nostri terapeuti. Ti aiuterà a dare forma al tuo problema ed individuare le giuste vie di uscita.
Incontra un terapeuta

VIVO UNA RELAZIONE CLANDESTINA

Innamorarsi di un uomo sposato o comunque già impegnato non è infrequente. Il tuo quesito è piuttosto generale, e sicuramente sarebbe utile avere qualche informazione in più. Ad esempio: Cosa ti da’ questa relazione? Come ti fa sentire? Da quanto tempo vi frequentate? Come è partita la vostra storia? Come sono state le tue storie prima di questa? Che tipo è quest'uomo di cui sei innamorata?
Sarebbero aspetti utili da approfondire per capire in che assetto mentale ed emotivo siete partiti e come si è evoluto il vostro rapporto nel tempo. Comunque proverò a darti qualche spunto che spero ti possa essere utile.

DIVENTARE AMANTI: PERCHE' SUCCEDE?

Cercherò di aiutarti a capire quali possono essere i meccanismi mentali ed emotivi che possono spingere una persona a ritrovarsi legata sentimentalmente ad una persona già impegnata e quali possono essere i rischi di una tale situazione. 
In alcuni casi, ci sono persone (uomini e donne), che si possono sentire più protette, più al sicuro emotivamente, in una relazione in cui il loro partner è già impegnato ufficialmente con un’altra persona. Quindi è già sposato/a o fidanzato/a con qualcun altro. Dunque, fin da subito la situazione è piuttosto chiara: siamo amanti, frequentiamoci finché dura, ma senza aspettative. L’ “essere amanti” sembra consentire in un certo senso maggiore protezione emotiva, cominciando una relazione in una condizione di partenza dopotutto chiara, in cui si ha la sensazione di non correre ad esempio il pericolo di dover gestire aspettative sul futuro, sulla crescita della relazione, che parte già impossibilitata a procedere in questa direzione. Si ha la convinzione di vivere solo nel presente, prendendo ciò che di bello arriva nel qui e ora.
Purtroppo, però questo spesso non basta a proteggere effettivamente dall’innamoramento o dal costituirsi di un legame forte, che spesso poi approda in sofferenze per il desiderio di avere di più dal proprio partner.
Infatti, la razionalità e lo stato oggettivo delle cose non sempre bastano per tenere sotto controllo i propri sentimenti, perchè i sentimenti spesso non sono ragionevoli e sfuggono dal controllo.
Aggiungo anche che purtroppo spesso la mancanza, l’assenza, l’impossibilità di vivere appieno l’amore desiderato, creano sofferenza, frustarzione, solitudine, che possono instaurare un legame rischioso.

 

PERICOLOSITA’ DELL’AMORE CLANDESTINO

Quando i sentimenti sfuggono dal controllo e ci si ritrova profondamente coinvolti nella storia, cominciata forse per gioco, si può soffrire davvero. Di solito l’aspetto che gioca un grosso ruolo è quello di non sentirsi riconosciuti ed amati abbastanza dall’altra persona. Talvolta, ci si ritrova in una paradossale competizione con la/il "partner ufficile", che diventa un pensiero forte e ossessivo: cos'ha l'altra persona più di me? Questo meccanismo è molto distruttivo, perchè può portare ad un senso profondo di disvalore di sè: non valgo nulla, non mi merito nulla. Talvolta si instaurano delle dinamiche di sottomissione e di uso della relazione, dalle quali può diventare davvero difficile uscire.
Occorre fare molta attenzione al pericolo di non scivolare dentro ad un legame che invece di nutrirsi di amore, di cura dell'altro, di reciprocità, finisce per nutrirsi di sofferenzamancanza, paura di perdita, fino a renderti dipendente dall’altra persona, che invade tutti i tuoi pensieri. Potresti arrivare ad un punto in cui ti sembra impossibile rinunciare  , pensi di non riuscire più a vivere senza di lui/lei.  Per questo è frequente accettare qualsiasi compromesso, anche se doloroso o peggio umiliante, pur di stare assieme.

IN CONCLUSIONE

Non tutte le relazioni clandestine sono uguali, e ci sono molti altri meccanismi e significati ipoteticamente da analizzare rispetto a quelli qui esposti. Qui ho provato a fornirti una possibile chiave di lettura.
Quando una relazione comincia a provocare preoccupazione, può essere utile interrogarsi sui motivi possibili che ti fanno stare in questo modo. Credo sia importante mettere al centro te stessa e quali siano i motivi che ti legano così potentemente a quest'uomo. Al di là della scelta concreta che farai, credo sia importante comprendere quali meccanismi emotivi siano entrati in gioco nella vostra relazione, quali i tuoi bisogni e come poterli continuare a soddisfare in futuro.
Se sentissi il bisogno di approfondire la riflessione che ti propongo, sappi che noi terapeuti di Risolvere siamo qui per aiutarti e possiamo proporti un intervento breve e focale sulla situazione che stai vivendo, per aiutarti a capire meglio in che direzione andare.

Vuoi fare una domanda?

Preferisci chiedere in modo anonimo l’opinione dei nostri terapeuti?

Ti basterà indicare uno pseudonimo e selezionare l’opzione utile ad oscurare la tua email.

Fai la tua domanda
fish
Se sei in una situazione di estrema difficoltà o sei in pericolo di vita non utilizzare questo sito, ma contatta tempestivamente uno di questi numeri:
118 Emergenza Sanitaria
112 Carabinieri
113 Polizia di Stato