Coppia: impossibile separarsi |Risolvere

Domande e risposte

PROBLEMI DI COPPIA: NON POSSO STARE CON LUI NÉ SENZA DI LUI

Problemi di coppia
06/10/2020

Ciao, ho bisogno di aiuto perché non posso lasciare mio marito perché mi fa sentire sempre male.
E.

terapeuta Nisia Cosenza
risponde
Dott. Nisia Cosenza
Psicologia del bambino, dell’adolescente, dell’adulto e consulenza genitoriale

Cara E.,
la tua domanda fa pensare ad una relazione di coppia, nella quale possa essersi creata una dinamica disfunzionale del tipo maltrattante-dipendente.
Mi spiego. Dici chiaramente di non riuscire a lasciare tuo marito, perché ti fa star male. Questo “stare male” andrebbe approfondito. Infatti, possono essere molteplici i motivi di un tale malessere.
Di solito i meccanismi che tengono legate al proprio partner, pur stando male, sono: svalutazione, poca considerazione o addirittura offesa, mortificazione, umiliazione. Queste potrebbero essere le componenti maltrattanti.
Contemporaneamente, pensi di non riuscire ad interrompere questa relazione ('non posso lasciare mio marito').
Si coglie soprattutto il tuo sentirti impotente. Come se non potessi cambiare la situazione.
Questo secondo elemento che dai, potrebbe rimandare ad un aspetto di dipendenza (cioè dipendete l’una dall’altro).
Tuttavia, ci sono diversi punti che varrebbe la pena approfondire per darti delle indicazioni più mirate sulla tua situazione. La tua domanda è molto sintetica ed è difficile fornirti una lettura che ti possa rappresentare del tutto. Cerco comunque di darti qualche spunto qui di seguito.

small-person
Puoi fissare un appuntamento di persona con uno dei nostri terapeuti. Ti aiuterà a dare forma al tuo problema ed individuare le giuste vie di uscita.
Incontra un terapeuta

PROBLEMI DI COPPIA: QUANDO SEPARARSI È IMPOSSIBILE

Cara E.,
la tua domanda fa pensare ad una relazione di coppia, nella quale possa essersi creata una dinamica disfunzionale del tipo maltrattante-dipendente.
Mi spiego. Dici chiaramente di non riuscire a lasciare tuo marito, perché ti fa star male. Questo “stare male” andrebbe approfondito. Infatti, possono essere molteplici i motivi di un tale malessere.
Di solito i meccanismi che tengono legate al proprio partner, pur stando male, sono: svalutazione, poca considerazione o addirittura offesa, mortificazione, umiliazione. Queste potrebbero essere le componenti maltrattanti.
Contemporaneamente, pensi di non riuscire ad interrompere questa relazione ('non posso lasciare mio marito').
Si coglie soprattutto il tuo sentirti impotente. Come se non potessi cambiare la situazione.
Questo secondo elemento che dai, potrebbe rimandare ad un aspetto di dipendenza (cioè dipendete l’una dall’altro).
Tuttavia, ci sono diversi punti che varrebbe la pena approfondire per darti delle indicazioni più mirate sulla tua situazione. La tua domanda è molto sintetica ed è difficile fornirti una lettura che ti possa rappresentare del tutto. Cerco comunque di darti qualche spunto qui di seguito.

 

PROBLEMI DI COPPIA: LA DINAMICA MALTRATTANTE-DIPENDENTE

La dinamica di coppia maltrattante-dipendente non è infrequente ed è particolarmente difficile da sciogliere.
Si tratta di una relazione in cui un elemento della coppia ha bisogno di avere il controllo del legame. Tale controllo può essere esercitato in diversi modi, ad esempio facendo sentire l’altro incapace, oppure stupido o non all’altezza. Lo demolisce psicologicamente o lo manipola, sentendo così di avere potere sull’altra persona.
Chi subisce questi trattamenti avverte soprattutto l’angoscia di poter essere abbandonato. Inoltre, si sperimentano frequenti vissuti di insicurezza, scarsa fiducia in sé e ridotta autostima. Questi aspetti vengono continuamente sottolineati nella relazione di coppia, e viene continuamente rinforzato il messaggio che “sebbene con quella persona sto male, non posso vivere senza di lui/lei”.

 

DIPENDENZA IN AMORE: COME AFFRONTARE LA SITUAZIONE

  1. Prova a recuperare degli spazi in cui star bene più che puoi prendendoti cura il più possibile di te stessa. Spesso in queste relazioni ci si trova da soli, si tende ad isolarsi e a perdere le amicizie. Questo accade perché si è tristi e molto concentrati sul proprio partner.
    Invece è importante provare a recuperare le relazioni con persone che ti facciano sentire un poco apprezzata e il più possibile tranquilla. Questo è importante per provare a nutrire quella parte che la relazione di coppia eventualmente potrebbe mortificare;
  1. Chiedi un consulto psicologico che ti aiuti a comprendere meglio come vanno le cose con il tuo partner e perché, pur facendoti stare così male, sia comunque difficile lasciarlo. Rimangono molti gli interrogativi da approfondire sulla tua situazione.

Cara E.,
per il momento ti saluto. Se e quando vorrai approfondire ulteriormente, siamo disponibili a darti una mano.
Credo possa esserti utile leggere anche gli spunti che altre colleghe hanno dato intorno a tematiche che forse potrebbero avere qualche punto in comune con la tua situazione.

 

 

Vuoi fare una domanda?

Preferisci chiedere in modo anonimo l’opinione dei nostri terapeuti?

Ti basterà indicare uno pseudonimo e selezionare l’opzione utile ad oscurare la tua email.

Fai la tua domanda
fish
Se sei in una situazione di estrema difficoltà o sei in pericolo di vita non utilizzare questo sito, ma contatta tempestivamente uno di questi numeri:
118 Emergenza Sanitaria
112 Carabinieri
113 Polizia di Stato