Amore senza fiducia | Risolvere

Domande e risposte

ERAVAMO INNAMORATI, MA POI TUTTO È CAMBIATO

Problemi di coppia
24/12/2021

Salve, mi chiamo P. ho circa 30 anni e sono fidanzata nonché convivente con il mio compagno F. da circa due anni. Il nostro rapporto è partito per quanto mi riguarda "con i piedi abbastanza fermi", viste le precedenti esperienze. Lo conosco da qualche anno, e dopo un anno di frequentazione, mi sono decisa di andare a vivere da lui. Sono ormai 2 anni che conviviamo. Siamo partiti da un bellissimo rapporto, dove c'era complicità, chimica, molta direi, sia psicologicamente che sessualmente. Tutto ciò che in altre storie non avevo trovato....poi ho cominciato a perdere completa fiducia in lui, eppure non ero così all’inizio, in questi due anni sono successe tante cose, fra cui bugie, cose nascoste, e tante altre vicissitudini, che mi stanno portando a pensare se davvero continuare o no a stare con lui, magari nell'attesa di un suo cambiamento, un suo ritorno sui passi di come era prima, ma credo, vedo, sento che è successo qualcosa, lui non è più lo stesso di prima e oltretutto non lo dichiara, forse per paura di perdermi non so...

terapeuta Chiara Navarra
risponde
Dott. Chiara Navarra
Psicologia dell’adolescente, giovane adulto, adulto e coppie

Mi sembra di cogliere nelle tue parole delusione, incredulità e disorientamento nel constatare quanto sia cambiata la vostra storia d'amore, ritrovandoti probabilmente a chiederti: come mai? Cos'è successo?
Dagli elementi che fornisci risulta difficile dare una risposta così precisa purtroppo, anche perché ci sarebbero tanti aspetti da approfondire ulteriormente. Mi sembra però che tu metta un particolare accento sulle bugie e sulle cose nascoste tra voi, come se fosse l’elemento che forse più ti fa soffrire.

small-person
Puoi fissare un appuntamento di persona con uno dei nostri terapeuti. Ti aiuterà a dare forma al tuo problema ed individuare le giuste vie di uscita.
Incontra un terapeuta

NON HO PIU’ FIDUCIA NEL MIO COMPAGNO

Mi sembra di cogliere nelle tue parole delusione, incredulità e disorientamento nel constatare quanto sia cambiata la vostra storia d'amore, ritrovandoti probabilmente a chiederti: come mai? Cos'è successo?
Dagli elementi che fornisci risulta difficile dare una risposta così precisa purtroppo, anche perché ci sarebbero tanti aspetti da approfondire ulteriormente. Mi sembra però che tu metta un particolare accento sulle bugie e sulle cose nascoste tra voi, come se fosse l’elemento che forse più ti fa soffrire.

 

LE BUGIE E IL LORO SIGNIFICATO

Sai, le bugie sono una faccenda davvero complessa, possono assumere tantissimi differenti significati. Ma per cercare di orientarti rispetto a questo tema delicato, comincio col dirti che l’effetto dell’esposizione prolungata alle menzogne è di creare un forte senso di precarietà e di insicurezza, che a lungo andare può avere delle notevoli conseguenze sulla persona che le subisce. In certi momenti, addirittura si può creare un senso di confusione tra ciò che è reale e ciò che non lo è, ingenerando pensieri ossessivi alla ricerca della verità.
Ti anticipo che qui di seguito farò piuttosto una semplificazione sul tema “bugie”, con la finalità di metterne a fuoco due possibili differenti funzioni della bugia.  

  1. Ci sono bugie che nascondono una grande difficoltà ad affrontare la realtà perché dolorosa, talvolta terrorizzante. Ad esempio, in questo caso potrebbero essere usate da persone insicure, che magari vorrebbero dirla la verità, ma non ci riescono, temono il giudizio e con le bugie, si proteggono. Qui la bugia può essere usata come difesa.
  2. Invece poi ci sono le bugie che hanno un intento manipolatorio, cioè di uso delle situazioni per trarne un beneficio personale, solitamente a discapito di qualcun altro. In questo caso, ad esempio, possono essere usate per esercitare un potere relazionale e psicologico sull'altra persona, per controllare la relazione.

Nella realtà non si possono fare categorizzazioni rigide delle bugie. Infatti, ci sono situazioni che possono contenere entrambi gli aspetti descritti sopra, con magari uno dei due che prevale sull’altro.
Credo comunque che siano sfumature importanti da tenere in considerazione. Infatti, nel primo caso credo sia presente la componente di “richiesta di aiuto”, che se esplicitata, può essere un buon punto di partenza per parlare e confrontarsi. Mentre, il secondo caso è rappresentativo di situazioni nelle quali è bene proteggersi dal pericolo della manipolazione e dell’uso (sfruttamento) che l’altra persona può fare di noi.

 

DARE UN SENSO ALLE BUGIE: PERCHE’?

Le due situazioni descritte sopra vogliono essere solo delle esemplificazioni per aiutarti a comprendere quale può essere “l’operazione di attribuzione di senso” che è importante fare rispetto ai comportamenti del tuo compagno: perché mi mente? quale può essere il suo intento? Cosa ci sta succedendo?
Tale operazione è anche fondamentale nel caso tu volessi provare a riavviare una comunicazione tra voi due, che credo sia fondamentale per affrontare il vostro momento di difficoltà, capire cosa sia successo e provare a superarlo.

Un saluto.

Vuoi fare una domanda?

Preferisci chiedere in modo anonimo l’opinione dei nostri terapeuti?

Ti basterà indicare uno pseudonimo e selezionare l’opzione utile ad oscurare la tua email.

Fai la tua domanda
fish
Se sei in una situazione di estrema difficoltà o sei in pericolo di vita non utilizzare questo sito, ma contatta tempestivamente uno di questi numeri:
118 Emergenza Sanitaria
112 Carabinieri
113 Polizia di Stato